Dieci Anni di Grande Montagna con Alta Quota

L’appuntamento di Promoberg dedicato al settore Montagna e Outdoor torna al polo fieristico di Bergamo dall’11 al 13 ottobre per festeggiare i suoi primi dieci anni di successi. Per sostenere l’importante comparto e il suo variegato indotto confermato l’ingresso gratuito per l’intera durata della manifestazione. In arrivo come sempre il meglio a livello espositivo, e un ricco calendario di eventi collaterali, che fanno di Alta Quota una delle manifestazioni di riferimento per l’intero settore. Tra le più “ghiotte” novità, l’area dedicata alla polenta taragna orobica e ad alcune eccellenze enogastronomiche, e la serata con i protagonisti bergamaschi saliti sul tetto del mondo.

Alta Quota è l’appuntamento imperdibile per tutti gli amanti della montagna degli sport outdoor. Lo sanno bene le migliaia di appassionati che ogni anno attendono con entusiasmo la nuova edizione della fiera organizzata da Promoberg al polo Fieristico di Bergamo. Quest’anno Alta Quota, dopo anni di grandi slalom, taglia l’importante traguardo delle sue prime dieci edizioni. La kermesse dedicata al turismo e agli sport di montagna tornerà da venerdì 11 (inaugurazione alle ore 16.30), a domenica 13 ottobre (chiusura ore 20). Per agevolare l’incontro tra domanda e offerta, Promoberg si è fatta carico anche quest’anno, con un notevole sforzo economico e organizzativo, di eliminare il costo del biglietto d’ingresso. L’operazione, resa possibile grazie anche all’importante contributo dei partner che affiancano l’ente fieristico nella realizzazione della Fiera della Montagna, è una risposta concreta alle realtà del settore e ai suoi tanti appassionati. Alta Quota ha introdotto già da diverse edizioni un nuovo modello in grado di riorganizzare al meglio la superficie a disposizione. Un format che abbina alla ricca parte espositiva interna, un altrettanto elenco di proposte nell’area esterna della Fiera. Il tutto per soddisfare le tante e diverse esigenze degli amanti del settore, alle prese con la voglia di acquistare le ultime novità in tema di abbigliamento e attrezzature, e il desiderio di cimentarsi nelle diverse discipline sportive outdoor che ad Alta Quota sono di casa.

Le principali novità di Alta Quota 2013

  • E’ risaputo che gli appassionati della montagna sono anche degli amanti della buona tavola. E dato che Alta Quota offre una “montagna” di motivi per passarci l’intera giornata, gli organizzatori hanno pensato di allestire un “Villaggio alpino della polenta taragna orobica”, per consentire ai visitatori di poter degustare alcune delle eccellenze enogastronomiche delle prealpi e alpi lombarde. La nuova area espositiva occuperà circa 300 metri quadrati, e vedrà la presenza di una decina di realtà protagoniste nel promuovere la polenta taragna e tutto quanto ben si accompagna con tale alimento: dai salumi ai formaggi, passando per i vini. I visitatori potranno così fare un piacevole break durante la visita in fiera, degustando a prezzi contenuti alcuni dei prodotti che hanno lasciato il segno nell’enogastronomia alpina lombarda.
  • Debuttano ad Alta Quota anche alcune località turistiche molto note agli appassionati: i comprensori sciistici del Friuli Venezia Giulia, la Val Senales, e Plan de Corones. Si amplia quindi ulteriormente la già ricca offerta di Alta Quota riguardante i prodotti, i servizi, le strutture alberghiere, e le località turistiche.
  • Gara interregionale di slacklining. Una new entry di grande divertimento ad Alta Quota: l’esercizio di equilibrio e di bilanciamento dinamico che prende il nome dalla slackline, una fettuccia piatta generalmente di poliestere tesa tra due punti sulla quale gli atleti devono camminare, rigorosamente senza aiuti.
  • Alta Quota dedicherà una serata agli alpinisti bergamaschi che hanno raggiunto il tetto del mondo: l’Everest. Non potranno esserci tutti, perché qualcuno, come dicono gli alpini, è “andato avanti”. Ma la serata di Alta Quota sarà anche per loro, e per tutti quelli che hanno la montagna nel sangue.

22.500 metri quadrati dedicati alla montagna tra sport, turismo e cultura

Tutta la parte riguardante le discipline sportive è stata allocata nell’area Eventi outdoor: in totale oltre 15mila metri quadrati. All’interno sono state invece riposizionate tutte le realtà operanti nella promozione turistica e nella produzione e/o rappresentanza tecnica, per un totale di oltri 7.500 metri quadrati, suddivisi tra il padiglione A e la Galleria Centrale. In totale sono quindi ben 22.500 i metri quadrati dedicati alla Fiera della Montagna di Bergamo. Il nuovo riassetto ha consentito di facilitare ulteriormente la visita del pubblico, rendendo più identificabili le aree interessate, e migliorando l’incontro tra domanda e offerta.

La gratuità non si limita al solo ingresso, ma si estende anche a tutto quanto concerne le tante discipline sportive dell’area esterna. Epicentro sarà l’area Eventi outdoor, sempre molto animata e dinamica, che permetterà ai visitatori di cimentarsi, senza alcun costo, in numerose attività. Il che significa, ad esempio, lanciarsi da una rampa con sci e snowboard ricadendo in sicurezza sul grande “Big Air Bag”, mettersi alla prova sul percorso running, o con le mountain bike, cimentarsi sulla pista di pattinaggio (con pattini da ghiaccio, anche se la superficie di scivolamento sarà sintetica) e sulla pista da sci per principianti, scoprire il sempre più apprezzato nordic walking e lo slacklining. Il debutto dello slacklining sarà in grande stile, con una gara a livello interregionale completa di montepremi. Lo slacklining, una disciplina quasi sconosciuta nel nostro Paese, è solo l’ultima di una lunga serie di novità introdotte da Alta Quota durante la sua storia. Novità che hanno riguardato i prodotti commerciali, le mete sciistiche, gli operatori, le discipline sportive, e molto altro di quel variegato indotto che ruota attorno alla Montagna. Novità che hanno permesso a molte persone tra le centinaia di migliaia che si sono alternate dal 2004 a oggi al polo fieristico di Bergamo, di conoscere e toccare con mano temi e attività. Sportive spesso ancora sconosciute sul nostro territorio. In questo senso Alta Quota è stata e continua ad essere un grande volano per la promozione e lo sviluppo della Montagna in tutta la sua interezza.

L’area esterna di AQ sarà quest’anno particolarmente attrezzata e completa, e si dividerà sostanzialmente in tre zone dedicate a:

  • Freestyle: parliamo di slackline, bmx e Big Air bag, con protagonisti in particolare gli under 30
  • Bambini: in questo caso saranno allestiti per i più piccoli un campo scuola per lo sci, le fattorie didattiche, la tirovia (percorso avventura) e una pista di sci in versione campo scuola.
  • 2 ruote: percorsi dedicati a mountain bike e bmx. I visitatori potranno noleggiare gratuitamente e provare gli ultimi modelli presentati dal mercato delle due ruote a pedale.

AQ: 150 marchi rappresentati e 10 località straniere

Saranno ben 150 i marchi rappresentati ad Alta Quota, tra aziende tecniche ed enti turistici italiani ed esteri. Ai maggiori ski resort italiani, si affiancheranno anche 10 località d’oltralpe (provenienti da Francia, Svizzera, Austria e Belgio) che presenteranno, in alcuni casi in anteprima assoluta, le proprie offerte sci per la prossima stagione invernale. Dopo l’interesse riscontrato al debutto dello scorso anno, confermata l’area per promuovere il turismo outdoor Eco & Bio. Il visitatore troverà una serie di realtà – enti pubblici, associazioni, imprese profit o non profit – coinvolte nel turismo “green”, quali ad esempio, i parchi e le riserve naturali, le associazioni che “accompagnano” gli appassionati dell’outdoor alla scoperta dell’Ecoturismo, i tour operator che organizzano viaggi specializzati in turismo outdoor Eco e Bio, le strutture ricettive “green”, (come i bio hotel), realtà ecosostenibili in cui si mangiano prodotti d’agricoltura biologica, a KM Zero, e biodegradabili, per rispettare in toto l’ambiente che ci circonda.

Incontri con i protagonisti, e serata dedicata ai conquistatori dell’Everest

Gli “Incontri” di Alta Quota sono diventati un appuntamento molto atteso sia dai professionisti che dagli appassionati di montagna. Oltre ai seguiti fashion show (la sfilate di moda delle case di abbigliamento: quest’anno importante debutto di “Adidas Outdoor”), grande attenzione anche per gli incontri con alcuni dei protagonisti indiscussi del settore. Quest’anno i visitatori di Alta Quota potranno incontrare e conoscere di persona Matteo Della Bordella, e Annalisa Fioretti, quest’ultima testimonial di Alta Quota.L’alpinista arrampicatore Matteo Della Bordella (atleta e testimonial Adidas Outdoor), pur essendo molto giovane (è nato a Varese il 4 luglio 1984), si è già reso protagonista di grandi imprese. La più “alta” di tutte riguarda la conquista, fatta il 3 marzo scorso, dell’inviolata Torre Egger, in Patagonia. Anche Annalisa Fioretti, tolto il camice di dottoressa pneumologa, ha una grande passione per l’alpinismo. Passione che l’ha portata a ottenere grandi risultati, sportivi e umani.

Scheda tecnica Alta Quota 2013

DATA: 11-13 Ottobre 2013
ORARI: Venerdì 17.00 – 22.00 (inaugurazione h.16.30)
Sabato: 14.00 – 20.00
Domenica: 10.00 – 20.00

INGRESSO GRATUITO

PARCHEGGIO: 3.00 €

Organizzazione: Ente Fiera Promoberg
Sponsor: Credito Bergamasco; Regione Lombardia; Banca Popolare di Bergamo
Partner: Camera di Commercio Bergamo; Ascom Bergamo; Bergamo Fiera Nuova

Info: www.promoberg.itwww.alta-quota.it