FIERA DI SANT’ALESSANDRO – Fiera Regionale Agricola e Zootecnica 12a edizione 4 – 6 SETTEMBRE (presso il nuovo polo fieristico)

Da venerdì 4 a domenica 6 settembre 2015 il polo fieristico di Bergamo riapre dopo la pausa estiva per l’appuntamento più “storico” tra gli eventi fieristici orobici: la Fiera di Sant’Alessandro. La rassegna organizzata da Bergamo Fiera Nuova e Promoberg dedicata alla filiera agro-­‐alimentare, evento di riferimento regionale per il Settore Primario e i suoi numerosi appassionati, torna con il caratteristico format che abbina alla variegata offerta espositiva (con le immancabili novità) un ricco ed effervescente calendario di eventi collaterali. Tra gli appuntamenti più attesi, la rassegna zootecnica con l’incoronazione delle regine bovine, i numerosi eventi del settore equestre, tra i quali svetta la terza edizione del concorso internazionale di Purosangue Arabi a Bergamo, il corso per la conduzione dei trattori, il convegno per chi lavora in quota, e la tappa del campionato nazionale Triathlon del boscaiolo.

pb91w129Dal 4 al 6 settembre 2015 il polo fieristico di Bergamo torna a ospitare la Fiera di Sant’Alessandro (FdSA), rassegna da dodici secoli appuntamento di riferimento per gli operatori professionali e i tanti appassionati dell’effervescente filiera agro-­‐alimentare. In una sorta di grande e moderna fattoria, tra antiche tradizioni che si rinnovano e innovazioni tecnologiche proiettate nel futuro, i visitatori della Fiera di Sant’Alessandro possono toccare con mano i tanti aspetti di un mondo che sta tornando al centro dell’attenzione in particolare delle nuove generazioni. Un’agricoltura 2.0 che ben si destreggia tra trattori e Web, tra nuove coltivazioni bio e allevamenti innovativi caratterizzati da energie rinnovabili. L’intercettare, e spesso anticipare, le nuove tendenze del mercato è uno dei maggiori meriti conquistati dalla fiera orobica durante il suo lungo cammino. L’anno scorso sono state ben 48mila le persone che -­‐ arrivate anche da fuori regione – hanno confermato il forte appeal della manifestazione organizzata da Bergamo Fiera Nuova in collaborazione con Ente Fiera Promoberg. Un gradimento confermato anche quest’anno dal numero degli espositori, che crescono del 2,5% rispetto allo scorso anno, raggiungendo quota 206 imprese, in rappresentanza di 14 regioni italiane. Quattro invece gli espositori provenienti dall’estero. Quattro invece gli espositori provenienti dall’estero.

ALESSANDRO2Grazie al format che riunisce i tanti pianeti della galassia rurale, la visita in fiera si trasforma in un appassionante viaggio tra le eccellenze della variegata filiera agroalimentare che il mondo ci invidia (e spesso tenta di imitare) e le tante realtà che ne consentono l’arrivo in tavola. Un percorso grazie al quale il visitatore entra in una dimensione più slow rispetto ai frenetici ritmi dell’odierna società, e che consente tra l’altro un confronto diretto con i protagonisti di un settore che ha fatto (e continua a fare) la storia del nostro Paese. Durante le tre giornate della rassegna bergamasca, nel giro di poche decine di metri il pubblico può passare ad esempio dalla storica rassegna bovina che incorona le regine delle diverse razze, alla ricca esposizione di macchine agricole di ultima generazione, tra le quali fanno il pieno di consensi e di interesse quelle di grandi dimensioni utilizzate in campo aperto. Un’offerta al top per quanto concerne la quantità ma soprattutto la qualità, con le immancabili novità in grado di attirare molti acquirenti anche da fuori Lombardia. Continuando nell’analisi delle presenze, alla Fiera di Sant’Alessandro ce né davvero per tutti i gusti e per tutte le età: dall’”universo country” (compresi saloon, musiche e balli a go go), alle nuove soluzioni in tema di energie alternative e rinnovabili, dalle eccellenze enogastronomiche alla grande area dedicata all’equitazione con moltissimi eventi in programma, tra i quali spicca la terza edizione del concorso internazionale Purosangue Arabi a Bergamo, show dell’European Conference of Arabian Horse Organisations – Ecaho, che ha già conquistato l’attenzione degli esperti a livello mondiale. Sempre in tema equestre, grande interesse e curiosità anche per discipline quali Speed Challenge, 2×20, Pole bending, Barrel racing, Gimkana e Big Pony Race. Molto richiesti non solo dai professionisti ma anche dagli hobbisti del settore agricolo, anche quest’anno la FdSA presenta diversi appuntamenti formativi dedicati a tematiche di grande utilità e interesse. E’ il caso, ad esempio, del corso di formazione per addetto alla conduzione di trattori agricoli, in programma sabato 5 settembre presso il Centro Congressi della Fiera (Sala Caravaggio).

Non trascurabile il fatto che alla conclusione del corso sarà rilasciato ai partecipanti un attestato valido ai sensi del D.lgs.81/08 art.73 (impiego delle attrezzature e loro sicurezza). Tra gli eventi più attesi anche la Gara Nazionale Triathlon del boscaiolo, di scena alla FdSA per il quinto anno consecutivo. La competizione, promossa in collaborazione con Federboscaioli, è valida per il titolo nazionale e si svolgerà domenica 6 settembre con la partecipazione di numerosi concorrenti provenienti da gran parte dell’Italia. La Fiera di Sant’Alessandro sarà anche teatro per il giudizio e la valutazione finale da parte della commissione dell’Associazione degustatori Italiani distillati (Adid) per il 2° concorso regionale denominato “Spirito di Vite Regione Lombardia” dedicato alle distillerie lombarde e ai loro distillati.

CONTINUA A LEGGERE E SCOPRI GLI EVENTI DELLA FIERA DI SANT’ALESSANDRO!

PER CONOSCERE LE STATISTICHE, LE SPECIFICHE E TUTTE LE INFO
RIGUARDANTI LA FIERA CLICCATE SUL LINK!