Le famiglie sempre più “catturate” da Lilliput