Sedicimila visitatori festeggiano le Nozze di Porcellana di Bergamo Sposi

SEDICIMILA VISITATORI FESTEGGIANO
LE NOZZE DI PORCELLANA DI BERGAMO SPOSI

Bergamo Sposi si conferma un appuntamento di riferimento per il sistema economico e sociale legato al matrimonio e al ricevimento professionale. Arrivata alla sua quindicesima edizione, la manifestazione ideata e promossa da Promozioni Confesercenti, e organizzata da Ciesse Servizi srl in collaborazione con Ente Fiera Promoberg, ha consolidato il suo forte appeal tra gli espositori e il pubblico. L’edizione 2013 ha registrato 16mila visitatori, giunti da tutta la regione, a conferma dell’importanza che Bergamo Sposi ricopre ben oltre i confini della Bergamasca. Questo grazie alle numerose sinergie messe in campo anche a livello nazionale dagli organizzatori. Oltre a vedersi confermato l’alto gradimento per l’ampia parte espositiva, contrassegnata da alta qualità e massima professionalità delle 168 imprese presenti, a Bergamo Sposi si registrano consensi sempre più ampi per il ricco e variegato elenco degli eventi collaterali, che hanno quali protagonisti alcune delle più note firme del settore.
Siamo molto soddisfatti dell’indubbio successo ottenuto anche quest’anno da BergamoSposi – commenta Cesare Rossi, direttore di Promozioni Confesercenti -. Un successo nato dal progetto di rilancio voluto sette anni fa da Promozioni Confesercenti, in partnership con Ciesse Servizi e Promoberg. Devo anche sottolineare la professionalità dei nostri espositori che, con la loro consulenza, prima dell’offerta commerciale, consolidano il rapporto privilegiato che i futuri sposi hanno con la nostra manifestazione. Un’umanità che nessun strumento informatico potrà mai sostituire”.

Soddisfatti anche gli organizzatori di Ciesse Servizi, Alberto Capitanio e Ornella Schenatti. “BergamoSposi 2013 – dicono i due – rappresenta un nuovo punto di partenza per lo sviluppo della manifestazione, che si è confermata rassegna di livello regionale. Ciò è stato più volte confermato dai nostri stessi espositori (ai quali esprimiamo il nostro sentito ringraziamento), che hanno altresì fatto notare l’incremento sempre maggiore dei visitatori provenienti da fuori provincia, attirati dall’alta qualità dell’evento. Un salto di qualità che è stato colto anche dalle nuove collaborazioni, con stilisti del calibro di Mauro Adami, designer e titolare del marchio DOMO ADAMI, che ha portato, con la sua presenza nella Galleria del Lusso e nei tanti incontri con le spose, una nuova ventata di passione ed energia per quello che a Bergamo Sposi è a tutti gli effetti un importante e dinamico laboratorio. Molto apprezzata la cura dei dettagli della manifestazione e, in particolare, il “giardino d’Inverno” allestito all’ingresso dal flower designer Gabriele Parimbelli della G Design di Bergamo. Il quale, con la bellezza e l’eleganza della sue composizioni, ha emozionato i visitatori della nostra rassegna. Per concludere, non possiamo che evidenziare la significativa crescita qualitativa dei servizi offerti dagli espositori, in particolare nell’ospitalità, nella ristorazione, e nelle attività creative e dell’artigianato. Credo che la standardizzazione e la delocalizzazione non riuscirà mai a soppiantare l’opera di stilisti, sarti, orafi e fotografi, che riescono a realizzare “pezzi unici ed esclusivi”. Un segno evidente della centralità dello strumento fieristico per le nostre PMI – conclude Capitanio -, e della bontà del metodo di lavoro di questo “laboratorio”, in grado di aggregare le diverse attività economiche della filiera, le coppie di sposi, istituzioni e associazioni, che vogliamo condividere anche per altri rappresentativi settori della nostra economia”.

I nostri interventi – sottolinea Stefano Cristini, direttore Ente Fiera Promoberg – sono mirati per dare le risposte che, sia gli espositori, sia i visitatori di un evento fieristico, si attendono. Tutto ciò tenendo costantemente monitorate le manifestazioni, per adeguarle immediatamente ai continui cambiamenti del mercato e delle esigenze dei consumatori. Credo poi che solo grazie alle fiere si possa mantenere vivo quel confronto diretto tra tutti i soggetti – partendo dagli operatori professionali, sino ad arrivare ai clienti finali – in grado di fare la differenza. Un rapporto professionale “face to face”, consente di tessere quelle relazioni che nessun altro tipo di strumento permette”.
Bergamo Sposi ha chiuso i battenti al pubblico, ma continuerà domani (lunedì 4 febbrario) presso la Camera di Commercio con l’estrazione dei premi, alla presenza di un notaio, del concorso “Fiera visitata, sposa premiata”. In palio: un viaggio da sogno per 2 persone a MAURITIUS presso LE DINAROBIN, offerto da OVET Viaggi di Bergamo; una coppia di splendide fedi nuziali POLELLO; un gioiello “FIORE DELLA FELICITA’” in oro con diamante, realizzato dall’artigiano orafo MORI di Grassobio; la creazione grafica e stampa di un kit partecipazioni offerto da LA TECNICA di Curno; un Volo Panoramico in Elicottero offerto da VILLA PIGHET – Ranica (Bg).
Anche quest’anno Bergamo Sposi ha visto confermato l’importante contributo di UBI Banca Popolare di Bergamo, del Credito Bergamasco – Gruppo Popolare, e della Camera di Commercio.

Dopo le passioni e gli amori che hanno reso viva Bergamo Sposi, dal 15 al 17 febbraio la Fiera di Bergamo sarà invasa da un’altra folla di appassionati, legati alle arti manuali di Bergamo Creattiva. La manifestazione targata Promoberg festeggerà le sue prime dieci edizioni con le immancabili novità, l’ennesima crescita di espositori, e la conferma di centinaia di laboratori e corsi, che fanno dei visitatori i veri protagonisti della manifestazione.
Info: www.promoberg.it