Intervento del Dott. Luigi Trigona

INTERVENTO DEL DOTT. LUIGI TRIGONA
Segretario Generale Ente Fiera Promoberg

Che si deve fare per conoscere Lilliput? Semplice! Basta entrare in fiera, giocare, perdersi, lasciarsi condurre dall’armonia, dalla spontaneità, dalla leggerezza che le oltre 100 realtà coinvolte presentano ai visitatori. Davanti ai materiali, alle forme, ai movimenti, alle parole, alle immagini, assumere l’atteggiamento di chi ricerca, di chi scopre, di chi sperimenta. Non serve altro! Perché Lilliput è festa!

Una manifestazione che, cominciata dieci anni fa, ha finito per diventare, edizione dopo edizione, per Promoberg una vera e propria mission tra il ludico e l’educativo. Abbiamo imparato a conoscere le fantasie dei bambini, la loro voglia di immaginare, creare, sperimentare, incuriosirsi, stabilendo con loro un rapporto di reciproco scambio. Promoberg si è così occupata del gioco e della didattica liberamente, con l’obiettivo di fornire ai bambini le esperienze giuste, di gioco ma non solo, affiancandole a quelle che aiutano “a diventare grandi”.

Come organizzatori di questo evento, ci siamo fatti carico di offrire ai nostri visitatori, grandi o piccoli, reali possibilità di crescita. Abbiamo preparato, pianificato, organizzato e predisposto ambientazioni e materiali con cui i bambini, e con loro gli adulti, potranno, anche in questa nuova edizione, misurarsi in totale libertà. La parola, o meglio l’azione, adesso passa a loro… ai piccoli lillipuziani pronti a visitare e a esplorare un nuovo mondo. La manifestazione è cresciuta e mi piace pensare che qualche piccolo lillipuziano della prima ora, chi nel 2004 aveva dieci anni, possa aver conservato, nella giovane baldanza dei vent’anni, il ricordo e l’emozione di un’esperienza a suo modo unica.

Quest’anno, tutti i bambini e le famiglie appassionate di Lilliput avranno però un ulteriore, importante, motivo per essere presenti. Come molti di voi sanno, nella serata di lunedì 4 marzo scorso, un devastante incendio doloso ha distrutto in poche decine di minuti la Città della Scienza di Napoli. Il museo interattivo con sede nell’area ex Italsider a Bagnoli, era uno dei fiori all’occhiello del capoluogo partenopeo. Tra le diverse sezioni, la Città della Scienza ospitava anche L’Officina dei Piccoli, centro scientifico interamente dedicato ai bambini under 9 anni.

Promoberg, così come la Città della Scienza, vuole valorizzare e diffondere una nuova cultura dedicata al mondo dei più piccoli. Una cultura che considera i bambini quali soggetti attivi, con importanti potenzialità e risorse proprie. Per questo, tra Promoberg e Fondazione Idis, che gestisce la Città della Scienza, si è stretta una forte e proficua sinergia. Dal 2008 il museo scientifico napoletano è presente con un’apprezzata area laboratoriale a Lilliput, mentre dal 2012 Lilliput ha potuto debuttare per la prima volta lontana da Bergamo, proprio all’interno della Città della Scienza a Napoli: una “prima” contraddistinta da tante emozioni e grande entusiasmo. Quanto accaduto a Bagnoli ci ha quindi colpiti profondamente. Oggi più che mai, vogliamo essere vicini ai nostri partner e amici napoletani. Sarà proprio Lilliput, infatti, a dare il via alla rinascita della Città della Scienza. Il museo di Napoli sarà presente con una serie di laboratori interattivi, tradizionalmente molto seguiti e apprezzati. Inoltre, presso lo stand della Città della Scienza sarà aperta una raccolta fondi a offerta libera, destinata alla sua ricostruzione. E’ la prima volta che diamo l’assenso a una simile iniziativa, ma davanti a un così violento fatto di cronaca, abbiamo ritenuto doveroso fare uno strappo alla regola. Il terribile incendio ha distrutto delle mura, ma non certamente i progetti da noi stilati in collaborazione con la Fondazione Idis, e, soprattutto, i sogni, le speranze e l’entusiasmo dei bambini. I quali, per primi, ci insegnano a non arrenderci mai, nemmeno davanti alle più dure avversità.

Bergamo, 19 marzo 2013