Le famiglie sempre più “catturate” da Lilliput

Il Villaggio Creativo di Promoberg preso d’assalto da 48mila appassionati. In particolare, boom di presenze da parte delle famiglie durante il fine settimana.

Il Salone educativo dedicato all’infanzia sempre più punto di riferimento per gli enti, le istituzioni e le tante realtà impegnate con i bambini.Quanti “lillipuziani” per il decimo compleanno del Villaggio Creativo di Promoberg! Durante i quattro giorni di apertura di Lilliput, sono stati infatti ben 48mila gli appassionati che hanno varcato le porte del salone educativo dedicato al pianeta dell’infanzia, ben 5mila in più rispetto alla passata edizione. Il dato è stato influenzato positivamente in particolare da un vero e proprio exploit di ingressi registrato durante il fine settimana dedicato alle famiglie, pronte ad affollare come non mai i 20mila metri quadrati della manifestazione. Alle storiche presenze delle scuole, alle quali Lilliput ha riservato le sue prime due giornate di apertura, si sono quindi sempre più affiancate negli anni le presenze dei nuclei familiari.

Il Villaggio creativo si conferma quindi più che mai punto di riferimento per tutte le realtà che ruotano attorno ai bambini. Al termine del decimo compleanno, i dati aggiornati parlano di ben 460mila presenze totali, e di queste ben 235mila riguardano i bambini. La manifestazione ruota attorno ai <>, indiscussi protagonisti dell’evento. Ieri in particolare, la giornata ha registrato il “tutto esaurito”, con gli oltre cento spazi ludico-educativi presi d’assalto. L’organizzazione, grazie ad oltre 500 professionisti del settore, ha garantito il supporto e l’assistenza necessaria. Trenta gli spettacoli di ogni genere messi in scena, sei i cori di bambini che si sono esibiti per la gioia di grandi e piccini, una decina le scuole di danza salite sul palco, a cui si sono aggiunte una decina di società della federazione italiana judo, lotta, karate e arti marziali. Confermato il format vincente della manifestazione, un mix nel quale è preponderante l’interattività. <>. Presente dal 2008, mai come quest’anno lo stand della Città della Scienza di Napoli, museo interattivo autentico gioiello del capoluogo partenopeo, distrutto da un incendio doloso tre settimane fa, ha riscosso apprezzamenti e tanta solidarietà. Città della Scienza ha cominciato a rialzarsi proprio a Lilliput, e dal 30 aprile al 5 maggio, il Villaggio creativo sarà allestito negli spazi sopravvissuti al rogo per la sua seconda edizione davanti al Golfo di Napoli. Tra le tante novità presentate anche quest’anno dal Villaggio creativo-educativo, a Lilliput sono arrivati anche i complimenti da parte della scuola elementare di Poggio Rusco, comune in provincia di Mantova colpito dal violento terremoto nel maggio 2012. Ospiti di Promoberg, i piccoli alunni hanno potuto trascorrere una giornata spensierata.

Applausi e richieste di autografi anche per i beniamini dei programmi dei canali tematici Rai dedicati ai piccoli (Yoyo, Gulp, Fiction, Dodò dell’Albero Azzurro); per il progetto della Disney <>; per <>, film d’animazione della Rai ispirato alla vita di padre Pino Puglisi, il sacerdote ucciso dalla mafia il 15 settembre 1993. Ricordata la 22esima edizione di Cartolandia, storico concorso dell’Eco di Bergamo, a Lilliput di scena anche due feste nella festa: una dedicata ai bambini (sono intervenuti in oltre cinquecento) delle diverse etnie residenti a Bergamo; l’altra dedicata ai nonni, chiamati a un confronto con i nipotini. Applausi, infine, per le canzoni dei cori della galassia dell’Antoniano di Bologna, presenti anche i bambini del Minicoro Monterosso di Bergamo.

Il prossimo appuntamento Promoberg sarà con la fiera dell’Edilizia, in programma al polo fieristico di Bergamo dal 4 al 7 aprile.