Luigi Trigona – Agritravel & Altaquota 2015

Saluto del Dott. LUIGI TRIGONA Segretario Generale di Ente Fiera Promoberg

<<Viaggiare è camminare verso l’orizzonte, incontrare l’altro, conoscere, scoprire e tornare più ricchi di quando si era iniziato il cammino>>. Luis Sepúlveda

Se la nostra esistenza si svolge all’insegna della ricerca della felicità, forse poche cose meglio delle montagne e dei viaggi riescono a svelarci le dinamiche di questa impresa. Benché in maniera indiretta, infatti, sia la montagna che il viaggio, contengono una chiave di lettura del senso della vita che va oltre le costrizioni imposte da una vita dominata dal lavoro e dalle incombenze quotidiane. Eppure sia l’arte di viaggiare che dell’affrontare, ad esempio una scalata o una gita impegnativa, pongono una serie di interrogativi nient’affatto semplici o banali, e il cui studio potrebbe contribuire alla comprensione di ciò che i filosofi greci indicavano con la bella espressione “eudaimonia”, ovvero felicità.

In particolare i viaggi sembrano richiedere considerazioni di ordine eminentemente pratico. Veniamo così inondati su consigli sul dove, ma poco o nulla ci viene domandato circa il come e il perchè del nostro andare. Dunque non è un caso questa abbinata tra Alta Quota che è arrivata alla dodicesima edizione e Agri Travel che dopo il felice esordio dello scorso anno si ripropone con interessanti novità. Spesso abbiamo l’abitudine di visitare tanti posti diversi in un breve lasso di tempo, costringendoci a estenuanti maratone pur di far tappa in tutti i luoghi in cui non-puoi-non-essere-stato, scattando centinaia di foto ricordo senza però avere il tempo di assaporare davvero il viaggio, senza conservarne realmente memoria. Proprio in alternativa a questo turismo frettoloso, mordi e fuggi, questa fiera promuove la sua idea di turismo lento, “a passo di tartaruga”, con la convinzione che certi particolari, se osservati con la giusta lentezza, possono riservare ad ogni slow traveller inediti ed emozionanti piaceri. Semplicemente, un modo di viaggiare diverso dal solito. Il turismo lento è una nuova visione di intendere la vacanza motivata dalla ricerca di autenticità, di un’esperienza vera, di scoperta delle bellezze, culture e tradizioni locali, e di turismo di grande qualità. Su questa scia si inserisce il pregevole panel di convegni che si affiancheranno alla fiera, a cominciare da quello di apertura con Alfonso Pecorario Scanio e l’attivazione di un’area b2b dove sarà possibile con i diversi network presenti costruire una rete di confronto su diverse tematiche; dai viaggi sensoriali, ai viaggi per disabili e famiglie agli adeguamenti strutturali finalizzati all’accoglienza.

Un viaggio è sempre una scoperta e ognuno di noi cerca qualcosa. Questo è nuovo modo di viaggiare, per conoscere cultura, territorio, persone e gusti che non ci appartengono o che desideriamo ritrovare con attività che invitano a un ritmo di vita meno frenetico. Da ogni viaggio si ritorna così con il ricordo di qualcuno più che di qualcosa. Si ha conoscenza dei luoghi attraverso i racconti di uomini e donne incontrati lungo il cammino. Spesso si ricordano più quelli dei paesaggi. Il viaggio “ideale” è stato costituito quest’anno da Expo e dal suo clamoroso successo, di cui Agri Travel ospiterà una significativa rappresentanza. Nei padiglioni di Fiera Bergamo, giungeranno infatti diverse delegazioni provenienti da Expo2015, per raggiungere lo Spazio Meeting Expo dedicato all’incontro e al confronto su scala internazionale tra le diverse realtà che abitano il Pianeta, a rappresentanza di ogni continente. Cina, Colombia, Kazakistan Israele, Marocco e Zimbabwe: Ben vengano allora eventi che possano sostenere e promuovere questo approccio naturalistico che comprende anche gli amanti dello sci, gli appassionati del trekking e degli sport alpini, i cultori del relax termale e i cicloturisti.

Per tutti le vacanze nel nostro territorio sono a portata di mano, conosciamo i pregi naturalistici e l’ospitalità della nostra terra. La montagna, in particolare le montagne della nostra Lombardia, sono un insieme di emozioni. Dalle piste da sci all’offerta ambientale ed enogastronomica, dai profili di roccia e ghiaccio alle oasi termali. La montagna è per la nostra Regione un gioiello da conservare e custodire gelosamente. In quest’ottica si inseriscono le novità di Alta Quota, dal villaggio “della Polenta TARAGNA”, alla possibilità di praticare all’esterno un’infinità di discipline, ai filmati che ripercorreranno la conquista del Cervino. Alta Quota e Agri Travel insieme consegnano ai loro visitatori le molteplici opportunità della risorsa montana e dell’apprezzamento del territorio. Lavorare per migliorare le offerte è un dovere delle istituzioni e degli operatori dell’industria turistica che, sinergicamente, possono concertare piani di sviluppo a sostegno dell’imprenditoria di questo comparto. Un sostegno che, anche per quest’anno, si traduce tangibilmente, dal momento che l’ingresso nelle tre giornate di apertura sarà gratuito. Una scelta, questa, voluta ed attuata per dare slancio e testimoniare con sensibilità la vicinanza ad un comparto costretto per necessità a reinventarsi motivi di attrattività e di appeal. L’importante è vivere un’esperienza diversa da quella del proprio quotidiano. Anche in questo caso, Alta Quota e Agri Travel si rivelano antesignano e precorritori di una tendenza che segnerà il nostro futuro.

Bergamo, 6 ottobre 2015