Intervento del Dott. Luigi Trigona Segretario Generale di Ente Fiera Promoberg

I bambini di sei anni ridono in media 300 volte al giorno, gli adulti solo tra le 15 e le 100 volte. E i bambini, per la loro immaginazione, inventiva e meraviglia sono tutti in qualche misura un genio, così come un genio resta in qualche modo un bambino.

Bellezza, genuinità, spontaneità, simpatia …tutte caratteristiche che sono quasi totalmente riservate al mondo dei bimbi e che, dal 2004, Ente Fiera Promoberg valorizza con Lilliput – Il Villaggio Creativo.

Un bambino può insegnare sempre tre cose ad un adulto:
1. A essere contento senza motivo.
2. A essere sempre occupato con qualche cosa.
3. A pretendere con ogni sua forza quello che desidera.

Tutti e tre, questi elementi, si ritrovano in Lilliput, lo strumento che consente alle componenti creative di esplicarsi, grazie alle molteplici attività che permettono allo spirito di iniziativa, di intraprendenza e di innovazione di ogni bambino di trovare l’habitat nel quale esprimersi in totale libertà.

Siamo chiamati a dare al mondo una spinta costruttiva, ma lo possiamo fare non ripetendo ciò che sempre è stato fatto, ma fornendo una spinta innovativa. Ogni generazione e ogni persona ha la vocazione di costruzione del mondo che gli viene affidato: è una capacità costruttiva che nasce dall’infanzia, se consentiamo al bambino di immaginare e creare. Lilliput è questa attività che facilita e promuove l’immaginazione, e permette di trasformare la realtà.

Osserva un bambino che raccoglie conchiglie sulla spiaggia: è più felice dell’uomo più ricco del mondo. Qual è il suo segreto? Quel segreto è anche il mio – sosteneva il mistico e pensatore indiano Osho -. Il bambino vive nel momento presente, si gode il sole, l’aria salmastra della spiaggia, la meravigliosa distesa di sabbia. È qui e ora. Non pensa al passato, non pensa al futuro. E qualsiasi cosa fa, la fa con totalità, intensamente; ne è così assorbito da scordare ogni altra cosa.

Nel partecipare alle varie iniziative che Lilliput offre, il bambino si impegna così a svolgere un compito, che implica concentrazione, finalizzazione, impegno e conclusione…vive il presente qui ed ora.

Giunta alla quindicesima edizione, Lilliput ha finito per diventare, edizione dopo edizione, per Promoberg una vera e propria mission tra il ludico e l’educativo. Abbiamo imparato a conoscere le fantasie dei bambini, la loro voglia di immaginare, creare, sperimentare, incuriosirsi, stabilendo con loro un rapporto di reciproco scambio. Promoberg si è così occupata del gioco e della didattica liberamente, con l’obiettivo di fornire ai bambini le esperienze giuste, quelle che aiutano “a diventare grandi”.

Come organizzatori di questo evento, ci siamo fatti carico di offrire ai nostri visitatori, grandi o piccoli, reali possibilità di crescita. Abbiamo preparato, pianificato, organizzato e predisposto ambientazioni e materiali con cui i bambini, e con loro gli adulti, potranno, anche in questa nuova edizione, misurarsi in totale libertà.

Tante sono state le esperienze: sono gli scenari delle nostre sperimentazioni sempre in continua evoluzione; le abbiamo elaborate mescolandole con le nostre aspettative ed attitudini, alle cose che ci piace fare e studiare: progettazione e metodo, attenzione ed emotività, piacere per il bello, considerazione per la ricchezza del senso etico, tecnologia dei materiali e psicopedagogia.